L’Europa incompiuta

Europa-incompiuta-Mauro-Salini

L’Europa è una comunità di destino, frutto di una storia plurisecolare.

La tragica esperienza di due guerre fratricide nel breve arco di trent’anni (1914-1945) portò tre grandi statisti cristiani – Schuman, Adenauer e De Gasperi – a elaborare il progetto di una unione tra gli Stati dell’Europa con un obiettivo: “Mai più la guerra”.

Davanti ad un progetto così ambizioso fu lo stesso Schuman ad affermare che l’idea di una Europa unita si sviluppa solo con il tempo e con diverse fasi; per questo l’Europa si presenta oggi giorno grande e incompiuta.

L’Unione si fonda giuridicamente su un insieme di valori comuni; si tratta di valori liberali, di democrazia, rispetto per la dignità umana, lo stato di diritto, le libertà fondamentali.

Col tempo il progetto europeista è invece accusato di aver rinnegato questa base valoriale, ma i vantaggi economici dell’esperienza europea sono stati determinanti per il progetto politico quanto quelli ideali di democrazia e libertà.

Quel progetto ha conseguito risultati innegabili: settant’anni di pace, l’abbattimento delle frontiere e l’allargamento dell’Unione Europea a 28 Stati, il mercato unico europeo, la libera circolazione di persone e idee.

Eppure è diffusa la percezione di un’Europa incapace di portare fino in fondo il processo di integrazione.

La dialettica tra sovranisti ed europeisti come pure la Brexit sono il sintomo di una impasse che richiede di rimettere al centro la domanda su cosa sia l’Europa.

Tante le sfide che ha davanti a sé: i flussi migratori, il terrorismo, la crisi demografica, la stagnazione economica, il rapporto con i giganti del web, la realizzazione di infrastrutture, i cambiamenti climatici, il complesso e instabile contesto internazionale.

Tali sfide esigono una politica che abbia a cuore il bene delle persone e il bene comune.

La prossima campagna elettorale sarà un appuntamento epocale per la storia europea: sarà l’occasione per parlare veramente di Europa nel confronto politico, auspicando che il discorso politico sul progetto europeo non si limiti al gergo tecnico-burocratico ma sia in grado di creare dibattito utile affinché i popoli europei, insieme alle proprie classi dirigenti, possano capire di quale Europa hanno veramente bisogno.

I testi e gli interventi pubblicati nel libro, nati dal lavoro politico degli autori in Europa, costituiscono un aiuto prezioso per chiunque voglia capire l’origine, il cammino e il valore del progetto europeo.

L’Europa Incompiuta

Ed. Itaca 2019
Autori:
Mario Mauro – laurea in Filosofia alla Cattolica di Milano, esperto di politiche educative e geopolitica.

Già VicePresidente del Parlamento europeo, ministro della difesa italiano, rappresentante della presidenza Osce per la libertà religiosa. Presidente del Centro studi Meseuro per l’Europa del Mediterraneo.

Massimiliano Salini – laurea in giurisprudenza alla Università statale di Milano. Dirigente. Presidente della provincia di Cremona. Parlamentare europeo.

 

Per acquistare il libro clicca qui